Quale aiuto psicologico può dare WhatsApp?

I consigli dello psicologo ai tempi del Covid-19
2020-03-24
Come si supera un fallimento? Un rifiuto? Una perdita?
2020-10-16

In tempo di Covid-19 le videochiamate WhatsApp con lo psicologo sostituiscono efficacemente i colloqui nello studio del professionista

Il desiderio di avviare un percorso psicologico, in tempi di Covid-19, può scontrarsi con i dubbi legati alla sicurezza degli spostamenti e alle modalità di svolgimento del colloquio con lo psicologo o con lo psicoterapeuta.

Per tutelare la sicurezza dei cittadini e contenere la diffusione del virus, lo studio Corsale, allineandosi alle indicazioni dell’Ordine degli Psicologi, svolge attività di consulenza psicologica a distanza.

Tra le modalità utilizzate per le consulenze a distanza vi sono le videochiamate WhatsApp.

Videochiamata WhatsApp per la consulenza psicologica

Tra i possibili mezzi a disposizione per i colloqui a distanza molte persone che si rivolgono allo studio Corsale preferiscono utilizzare le videochiamate WhatsApp per vari motivi:

  • Possibilità di fare il colloquio quasi ovunque (da casa o all’aperto, dall’auto, dal parco o dalla casa fuori città)
  • Facilità d’uso
  • Familiarità e abitudine nell’uso dell’App
  • Buona accessibilità
  • Collegamento possibile senza computer
  • Riservatezza

Le persone si trovano bene utilizzando le videochiamate perché conoscono l’App e la utilizzano facilmente. Grazie alle videochiamate WhatsApp, inoltre, è possibile effettuare il colloquio psicologico con il telefono, senza la necessità di disporre del computer. L’uso del telefono, unito al fatto che per il collegamento si può utilizzare una rete dati mobile, permette alle persone di effettuare il colloquio con lo psicologo anche stando all’aperto, in auto o in locali lontani dalle reti Wi-Fi.

Le persone sono perciò libere di scegliere il luogo in cui trovarsi al momento dell’appuntamento online con la psicologa, tutelando la propria sicurezza e riservatezza.

Le persone che hanno intrapreso un percorso psicologico a distanza hanno percepito una crescita del proprio benessere psicologico e un aumento della sensazione di libertà personale.

I colloqui psicologici online servono?

In tempo di epidemia da Covid-19 le consulenze psicologiche online, di cui vari studi hanno indicato l’utilità, permettono di portare avanti in sicurezza un trattamento psicologico con la stessa efficacia, serietà e accuratezza professionale dei colloqui in presenza.

La consulenza psicologica a distanza permette inoltre di parlarsi senza l’uso della mascherina, con l’ulteriore vantaggio di vedersi in volto, senza compromettere la comunicazione mediata dalle espressioni facciali.

Le persone che hanno intrapreso un trattamento psicologico online in tempo di epidemia da Covid-19 hanno superato o ridotto le proprie problematiche tra cui: ansia, paura dell’isolamento e difficoltà nella gestione dello stress.

La ricerca di sicurezza per evitare la diffusione della malattia da Covid-19 ha portato ad utilizzare strumenti di vario tipo per il lavoro a distanza, tra cui WhatsApp e Skype

I colloqui psicologici a distanza sono stati usati per la prima volta per l’emergenza Covid-19?

Lo studio Corsale vanta un’esperienza pluriennale nelle consulenze psicologiche a distanza con italiani all’estero, professionisti in trasferta per lavoro, neogenitori impossibilitati a spostarsi, atleti in trasferta per competizioni internazionali.

Grazie ai colloqui psicologici online, da tempo parte dell’attività dello studio Corsale, anche le persone che per motivi professionali, personali o familiari sono distanti dallo studio di psicologia e di psicoterapia di Milano hanno potuto trarre beneficio da un percorso psicologico continuativo con la dott.ssa Beatrice Corsale.

In tempo di Covid-19, la possibilità di non spostarsi per recarsi dallo psicologo, oltre a permettere di organizzare al meglio i propri impegni e risparmiare tempo, accresce la sicurezza personale e collettiva.